Vi si accede da un vano comune e si entra in un ingresso con camino che comunica direttamente col salone a volte, dove si trova anche la cucina in muratura con rivestimenti in ceramiche di Faenza dipinte a mano.

Due vaste finestre ad arco fanno da cornice al castello del Piagnaro, sede del museo delle statue stele della Lunigiana, una vasta e rara collezione di reperti archeologici raffiguranti divinità preistoriche.
La camera matrimoniale è caratterizzata da un arco trilobato e dalla volta a botte del soffitto.