5 borghi più belli d’Abruzzo da visitare

Nel corso degli anni e dei decenni le città hanno preso il sopravvento, con una crescita esponenziale delle loro dimensioni. I borghi e le località più periferiche sembravano destinate a essere abbandonate definitivamente e a scomparire. Questa previsione è stata solo parzialmente confermata, in quanto è in corso una grande riscoperta di questi siti, com’è il caso dei borghi presenti in Abruzzo.

Borghi abruzzesi

L’Abruzzo è una di quelle regioni maggiormente ricca di borghi, cittadine e paesi che sono testimoni perenni di una storia. Visitarli e viverli non è solo un tuffo nel passato, ma un’opportunità privilegiata per capire il presente e il futuro. Dal sito www.visitareabruzzo.it è possibile cogliere alcuni importanti aspetti di questo legame che unisce passato, presente e futuro. I borghi d’Abruzzo, infatti, anche se meno frequentati rispetto ad alcuni decenni fa, sono in alcuni casi oggetto di riscoperta turistica e culturale e in altri dei veri e propri monumenti perenni dell’identità di questa terra e di questa gente. Perché ciò che costituisce l’anima di un popolo è anche e soprattutto ciò che si erge sulla propria terra. Strade, bivi, costruzioni, chiese, case, palazzi ed edifici di ogni tipo, rappresentano parte di un enorme puzzle che può essere ammirato sia nel suo insieme che analizzando ogni singolo componente. E una serie di questi componenti sono quelli dei borghi d’Abruzzo, che sono annualmente oggetto di interesse da parte di tantissimi visitatori, curiosi, appassionati. Sono tantissimi i borghi che è possibile trovare in Abruzzo ma ne abbiamo scelti 5 di quelli di maggior interesse. In ognuno di essi è possibile trovare cosa significa essere abruzzese e cos’è l’Abruzzo e la loro scoperta è un invito a continuare a cercare, per continuare a capire, per riuscire ad apprezzare tutta la variegata bellezza di questa terra.

I borghi più belli d’Abruzzo

Dei tanti borghi che è possibile trovare in Abruzzo suggeriamo di concentrare la propria attenzione su:

  • Civitella Alfedena:
  • Navelli;
  • Pacentro;
  • Santo Stefano di Sessanio;
  • Scanno.

Conosciamo caratteristiche e curiosità di questi straordinari borghi che è possibile trovare girando per l’Abruzzo.

Civitella Alfedena

Visitando Civitella Alfedena si scopre la magia di un borgo medievale situato all’interno del Parco Regionale d’Abruzzo. Siamo in provincia de L’Aquila e questo borgo è abitato da circa quattrocento persone. Le origini di Civitella Alfedena sono antichissime (epoca romana), ma le varie vicende storiche hanno poi portato questo borgo ad avere una struttura tipicamente medievale. Il paesaggio circostante, le viette del borgo, le costruzioni e le opere d’arte che qui è possibile trovare sono validissime ragioni per organizzare una visita a Civitella Alfedena.

Navelli

Un paese molto piccolo (poco più di cinquecento abitanti), sito in provincia de L’Aquila, e incastonato tra massicci montuosi come i Monti della Meta, la Majella, il Gran Sasso e i Monti della Laga. Anche Navelli è un borgo tipicamente medievale che ha un’identità rurale molto forte. La notorietà di questo borgo è data dal suo celebre altopiano nel quale vi è una straordinaria coltivazione di zafferano, che ha ottenuto anche il riconoscimento di prodotto DOP e, anche per questo motivo, è esportato in tutto il mondo.

Pacentro

Meno noto rispetto ad altri borghi in Abruzzo, quello di Pacentro deve la sua notorietà perché qui sono nati i componenti della famiglia Ciccone. Ovvero coloro che hanno dato i natali alla popstar Madonna. Ogni anno sono tanti i turisti che vengono a visitare Pacentro, che merita di essere scoperto in tutta la sua bellezza. Il centro storico del paese riflette le controverse vicende storiche di questo borgo che può vantare una ricca attività culturale e turistica, con tantissimi eventi che, sia d’estate che d’inverno, animano la vita di questa zona e di quelle limitrofe.

Santo Stefano di Sessanio

Un borgo ancora più piccolo degli altri (un centinaio di abitanti) è quello di Santo Stefano di Sessanio. La particolarità di questo luogo è quella di avere un turismo completamente ecosostenibile. Siamo a 1250m di altitudine e da qui è possibile partire, a piedi o in mountain bike, per scoprire la bellezza del paesaggio montuoso circostante. Molte le costruzioni, soprattutto religiose, che compongono il centro storico del paese e che rappresentano un fiore all’occhiello di questo luogo.

Scanno

Concludiamo questo viaggio nei principali borghi d’Abruzzo da visitare parlando di Scanno, uno dei luoghi più noti di questa regione. La notorietà di Scanno è data anche e soprattutto dal suo celebre lago, meta ogni anno di turisti e appassionati che sono alla ricerca di relax e di quel benessere visivo nel quale immergersi per riscoprire la bellezza della natura.

Lascia un commento